Instagram: ecco le novità del 2018

Indice Articolo

Da quando il 6 ottobre 2010 viene lanciata sull’app store ad oggi Instagram ne ha introdotte di novità e non è stata da poco conto nel processo l’acquisizionenel 2012da  Mark Zuckerberg per ben 741 milioni di dollari.  Per gli utilizzatori di Instagram l’anno che si è appena concluso è stato particolarmente importante per capire e sfruttare al meglio le Stories diventate focus del social network così come i video per Facebook. L’introduzione di innumerevoli opzioni per “giocare” e coinvolgere gli altri utenti (in primis il super zoom e i sondaggi) non ha fatto che incoraggiare gli utenti ad utilizzare, e spesso abusare, delle Stories.  

E quindi quali sono le previsioni per il 2018? Ecco cosa ci aspetta!

Qualcuno ha detto Stories?

Lo ribadiamo: le Stories sono la caratteristica introdotta da Instagram di maggior successo, almeno fin ora. E diversi dati ce lo confermano ad agosto 2017, per esempio, Instagram Stories hanno avuto  250 milioni di utenti giornalieri rispetto ai 166 milioni di Snapchat, che è l’app a cui il social network “fotografico” si è ispirato. 

Circa un mese fa è stata introdotta anche la possibilità di inserire Story Highlights sul nostro profilo, permettendoci di mostrare i nostri post più famosi o importanti oltre il limite standard di 24 ore. Insomma l’app nata come social network che permette agli utenti di condividere o scattare fotoapplicando filtri, sta virando verso l’interazione sociale, con l’obiettivo di spostare gli utenti verso un tipo di post più personale e immediato di quello che si trova nel feed tradizionale. Sicuramente il 2018 porterà molte gustose novità e opzioni per utilizzare al meglio le Instagram Stories, non ci resta che aspettare…


Pronti per il Live?

Gli Instagram Live riescono a creare una connessione forte e personale tra utente e pubblico, ancor più delle Stories. I Live ci fanno conoscere realmente per quello che siamo:  live significa essere realiconnessi e pronti a dire la propria su argomenti cocenti o che ci stanno particolarmente a cuore.  Tutte le nuove funzionalità aggiunte a Live quest’anno, dall’essere in grado di entrare in Live con un amico al poter richiedere di unirsi alla trasmissione Live di qualcun altrorafforzano l’idea che community, engagement e collaborazione siano realmente le priorità del nuovo Instagram 2018.

Vita breve per i bot

Nel corso degli anni sono stati tanti gli utenti che si sono affidati sempre di più Bot per scandagliare la concorrenza, aumentando follower e like rapidamente. La storia è cambiata da quando Instagram ha costretto a chiudere uno dei servizi esterni più noti, Instagress, che si basava sulla creazione di un bot clone del proprio account in grado di sostituirti, per azioni abbastanza elementari, quando non eri connesso. Da allora la lotta a bot e profili fake non è mai finita, e non sarà certo il 2018 a bloccare questa battaglia. Instagram sta diventando sempre più severo nei confronti di account che utilizzano app esterne, avendo introdotto  il discusso shadowban, che ha portato molti utenti a sperimentare un enorme calo di coinvolgimento e visibilità. Il social network ha inoltre adottato misure per riconoscere e penalizzare il comportamento dei bot, come il gradimento di troppi account in un breve periodo di tempo, la pubblicazione di commenti brevi e ripetitivi sugli account. L’obiettivo?Resta sempre lo stesso: ripulire la piattaforma da spam e contenuti offensivi.

Instagram conoscerà i tuoi gusti

Prendendo esempio dal social network più usato di sempre, anche Instagram sta virando verso una personalizzazione del feed, esattamente come la home di Facebook. Non solo dal punto di vista pubblicitario ma anche relativo ai nostri interessi in fatto di utenti che cercano interazioni. Potresti, per esempio, aver notato che le Stories dei tuoi amici appaiono nel tuo feed prima di altri, questo perché hanno portato più engagement rispetto ad altre, e quindi appaiono più “sicure” dal punto di vista di Instagram per ciò che riguarda le future, ed eventuali, interazioni. 

Una delle ultime novità del 2017 è stata la possibilità di seguire gli hashtag su Instagram, nel senso che i post o le storie taggate con quel particolare hashtag saranno visibili nel tuo feed, proprio come quando segui un account. Per avere un’ulteriore scrematura di post legati ad un hashtag di interesse si può anche istruire l’algoritmo di Instagram andando a selezionare eventuali contenuti (ad esempio le Stories) da escludere e che, quindi, non vogliamo rivedere per quell’hashtag. Comodo no? D’ora in poi avremo un ruolo attivo per permettere ad Instagram di mostrarci tutto ciò che vogliamo vedere, nel momento giusto.  

Pubblicità su Instagram è il momento giusto?

Instagram ha raggiunto, nella metà dello scorso anno, la cifra di oltre 700 milioni di utenti attivi nel mondo, un dato che è stato confermato dallo stesso Mark Zuckerberg sul suo profilo Facebook. E se questo dato non vi convince definitivamente ad investire sul social è bene sapere che, secondo una recente analisi di LocowiseInstagram avrebbe un tasso di interazione (engagement ratedel 70% in più alto rispetto a Facebook. Incredibile vero? Questo è di sicuro uno dei motivi per cui vale la pena investire in advertising su Instagram, a patto, ovviamente, che il prodotto/servizio e la tipologia di campagna pubblicitaria sia in linea con il target di utenti presente sul social. Con questi numeri da capogino è chiaro che la pubblicità stia diventando molto prominente sulla piattaformasotto forma sia di feed che di annunci nativi in Stories. Con oltre 1 milione di inserzionisti attivi e un fatturato pubblicitario di 2,81 miliardi alla fine del 2017 la pubblicità su Instagram va veloce come un razzo!

Venderai su Instagram

Al momento la codifica dei prodotti Instagram è attualmente in fase di test. È disponibile solo per un gruppo iniziale di aziende Shopify, selezionate da Instagram stesso. Una volta completata la fase di test (si spera presto) questa funzione sarà disponibile per tutti. Il contenuto Shoppable è una tendenza in crescita nel mondo dell’e-commerce, e non sorprende che Instagram sia ben propenso verso questa direzione. È grande la richiesta da parte degli utenti di poter acquistare i prodotti che blogger e influencer pubblicizzano sui propri account, ed è giusto quanto logico che i brand possano monetizzare dalle collaborazioni con gli influencer in modo più facile. È sicuramente solo una questione di tempo finché, per seguire la moda, non acquisteremo tutto, dall’abbigliamento e gli accessori fino ai prodotti di bellezza o benessere, tramite Instagram. 

è la tua occasione, inserisci il coupon in checkout per avere subito lo sconto del 10%

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

INNOPOP10

ATTENZIONE vedrai questo sconto 1 sola volta!

Cart
  • No products in the cart.