Milano

#DIDAYS 2019

17 – 18 e 19 Ottobre 2019

Il debutto di LinkedIn Live: arriva il nuovo servizio di dirette

343580-PACYR7-408-1200x800.jpg

LinkedIn ha annunciato nelle scorse settimane, ai suoi 600 milioni di utenti registrati nella sua piattaforma, il lancio della sua nuova funzione di video: LinkedIn live. Questa nuova funzionalità, attualmente in fase di lancio solo negli Stati Uniti come versione beta, permetterà alle persone di riprodurre contenuti video in streaming. 

Se l’esperimento andrà bene, ci aspettiamo di poterlo utilizzare a breve anche in Italia. Attualmente la funzionalità è accessibile solo tramite invito.

Contrariamente agli altri social che offrono lo stesso servizio, lo scopo di LinkedIn è quello di differenziarsi grazie al suo target di riferimento, offrendo ai suoi utenti la possibilità di comunicare tramite in diretta domande e risposte, eventi, conferenze, chiamate live, cerimonie di premiazione, annunci di prodotti e altro ancora. La possibilità di avere un suo target di riferimento così settoriale, permetterà a questo social media di differenziarsi dagli altri contenuti pubblicati nei live di Instagram piuttosto che di Facebook. Guardiamo più in dettaglio come funziona.

LinkedIn Live nel dettaglio

Eccoci quindi, dopo anni di gavetta con gli altri social media sul mercato, al debutto di LinkedIn con il proprio servizio di trasmissione video in diretta. Come abbiamo detto, attualmente gli utilizzatori di questo servizio sono una selezione di membri di LinkedIn negli Stati Uniti.

Per darti un esempio sul funzionamento di questa funzione, puoi dare un’occhiata alla diretta di Cathy Hackl, sul suo profilo LinkedIn . Scelta come beta tester che aiuta a sviluppare LinkedIn Live, Cathy è uno dei primi membri a utilizzare questo nuovo prodotto.

Secondo indiscrezioni, sembra che la possibilità di utilizzare il live anche da parte di altre persone si andrà pian piano allargando ma resterà (almeno per il momento) esclusivamente su invito.

Vista la molta attesa per questa nuova funzione e ancora di più nell’esigenza di LinkedIn di differenziarsi dai suoi social competitor, si sta cercando la possibilità di creare video di qualità grazie alla collaborazione con terze parti.

Microsoft sta aiutando a supportare LinkedIn Live attraverso i suoi servizi multimediali di Azure, fornendo una tecnologia di codifica importante per lo streaming continuo dei video live. LinkedIn collabora inoltre con Wirecast, Switcher Studio, Wowza Media Systems, Socialive e Brandlive per consentire ai creatori di contenuti di accedere a servizi di contenuto di streaming broadcast.

Con LinkedIn Live, cogliamo subito una chiara opportunità per l’azienda di esplorare altri modi per monetizzare i contenuti al di là degli annunci. Pensando a ipotetici esempi, si potrebbe pensare che la piattaforma in futuro potrebbe addebitare agli spettatori esperienze uniche come le conferenze private o rendere alcuni eventi Live a pagamento. Per questo però dobbiamo aspettare ancora un po.

Il mondo video in LinkedIn

Rispetto ai suoi concorrenti nella sfera del social networking, LinkedIn è cresciuto tardi in riferimento alla sezione video. Infatti ricordiamo che le sue prime funzioni video sono state inserite solo nell’estate del 2017.

All’attivo ci sono quindi 18 mesi di attività, in cui la piattaforma ha visto un grande incremento del traffico e dei ricavi esclusivi tramite video (logicamente non live) sulla sua piattaforma.

Pete Davies, direttore del product management di LinkedIn ha infatti dichiarato come “il video è il formato in più rapida crescita sulla nostra piattaforma in questo momento, e quello che più probabilmente farà parlare la gente.”

LinkedIn informa che gli annunci video guadagnano il 30% in più di commenti rispetto agli annunci non video. Un altro dato che deve farci riflettere è il fatto che i membri di LinkedIn passano quasi tre volte più tempo a guardare gli annunci video rispetto al tempo trascorso con le foto statiche di un ipotetico contenuto sponsorizzato.

News in LinkedIn dei mesi scorsi: nuove funzioni di reclutamento e ricerca lavoro

La novità non è solo nel video live.

Negli ultimi periodi LinkedIn ha lanciato diverse nuove funzionalità per essere sempre più vicino ai suoi iscritti e aiutarli a connettersi con le aziende con cui potrebbero essere interessati a lavorare.

 Tra queste nuove funzioni, un’ espansione molto interessante è la funzione Job Alert . Si tratterebbe di un nuovo dashboard visivo all’interno delle pagine della società che fornisce ulteriori informazioni sui suoi dipendenti.

Per il reclutamento inoltre, le novità non sono finite. Strumento utilissimo che renderà il reclutamento e la richiesta di lavoro tramite LinkedIn più semplice è la sua Intelligent Hiring Experience , una dashboard che combina la suite di assunzione di LinkedIn.

Tra le altre funzioni lanciate sottolineiamo anche la nuova possibilità di evidenziare conversazioni rilevanti o il nuovo processo di approvazione dei post.

La differenziazione rispetto ai competitor

Tornando alla questione del live, a questo punto, LinkedIn dovrà affrontare una forte concorrenza da parte di Facebook, Twitter, YouTube e gli altri social che offrono servizi di streaming video in diretta. Su questo punto, LinkedIn pensa chiaramente di poter differenziarsi dagli altri sulla base del suo pubblico di destinazione e dal tipo di video che offrirà.

Ricordiamo infatti che LinkedIn è sempre stato legato alle connessioni professionali della vita lavorativa.

LinkedIn Live è un’entusiasmante opportunità per aziende e colleghi di connettersi come mai prima d’ora, quindi ricordati di divertirti più possibile quando avrai l’opportunità di utilizzarlo. Il video dal vivo incoraggia sempre il pubblico ad un maggiore coinvolgimento: dimentica i chatbos di cui siamo tutti stufi. Nel live è l’uomo che si collega l’uno all’altro. Come con tutte le nuove funzionalità sulle piattaforme social, se sarai tra i primi a utilizzarlo (nel modo giusto) raccoglierai i vantaggi che LinkedIn Live può offrirti.

Lucio Messina

Vive la sua vita sui social, da anni vicino al web marketing, a 20 la prima società, imprenditore per passione. Vive e lavora tra Milano e Palermo, oggi docente di Social Media Marketing, Ex CTO di una startup, Instagram Specialist e CEO e Founder di M-Adv, azienda che opera in campo Milanese in ambito SEO, Link Building e Digital Strategy.