Valentina Barone

Speaker della sala

Azienda

Together

Job Title

Creative Director

Bio

Sono direttore creativo ma principalmente sono – da sempre – una fan sfegata dalle creatività. Il mio percorso professionale iniziato 14 anni fa come copywriter in Tbwa è proseguito, idea dopo idea, in Leagas Delaney, Yam11203 e oggi continua in Together. In questo percorso di crescita non c’è stato solo un cambio di scrivanie, job title e macchinette del caffè ma molto di più. Negli anni ho lavorato per clienti diversi: McDonald’s, Apple, Nestlè, Mondelez, Bolton Group, Enel, Control.

Nel tempo ho ricevuto diversi riconoscimenti (che oggi orgogliosamente uso come fermaporta) ma il mio vero successo sta nell’aver dato forme diverse alla creatività: sono partita dall’Atl e ora mi occupo di social, ho iniziato a scrivere radio e ora creo campagne per Tik Tok. Non so per quanto tempo ancora continuerò a fare questo mestiere ma sono certa che finora l’ho sempre fatto divertendomi, come direbbe un* Gen Z: lo adoroh!

I am a creative director but mainly I am – always been – an avid fan of creative. My professional journey that began 14 years ago as a copywriter at Tbwa has continued, idea by idea, at Leagas Delaney, Yam11203 and today continues at Together. In this journey of growth there has been not only a change of desks, job titles and coffee machines but much more. Over the years I have worked for different clients-McDonald’s, Apple, Nestle, Mondelez, Bolton Group, Enel, Control.

Over time I have received several awards (which I now proudly use as a doorstop) but my real success lies in having given different forms to creativity: I started in Atl and now I do social, I started writing radio, and now I create campaigns for Tik Tok. I don’t know how much longer I will continue in this profession but I am sure that so far I have always done it while having fun, as a* Gen Z would say: I love it!

TITOLO SPEECH

Non è solo sesso

ABSTRACT SPEECH

Film, serie tv, influencer, musica e chi più ne ha più ne metta: oggi tutti ma proprio tutti parlano di sesso. L’argomento definito per troppo tempo tabù ora è diventato un argomento colloquiale e forse fin troppo. Ma siamo sicuri che tutti lo comprendano? Siamo certi che soprattutto le generazioni più giovani siano in grado di distinguere le sfumature sul tema? Sanno che piacere può essere slegato dal concetto di performance? In un mondo che parla di diversity e inclusion sappiamo il peso che hanno le parole? Quanto incidono i social in questo percorso di educazione? In questo scenario sociale i brand hanno un ruolo importante e trovano un’opportunità nuova dove potersi raccontare e posizionarsi. È questa l’occasione in cui possono non essere più percepiti solo come brand o prodotto ma possono fare la differenza e dimostrare che il sesso “non è solo sesso ma molto di più” .


Movies, TV series, influencers, music, you name it: today everyone but everyone is talking about sex. The topic defined for too long as taboo has now become a colloquial topic and perhaps all too much so. But are we sure that everyone understands it? Are we sure that especially the younger generations are able to discern the nuances on the topic? Do they know that pleasure can be unrelated to the concept of performance? In a world of diversity and inclusion do we know the weight that words have? How much do socials impact this education journey? In this social scenario, brands play an important role and find a new opportunity where they can tell their story and position themselves. This is the opportunity where they can no longer be perceived only as a brand or product but can make a difference and show that gender “is not just sex but much more .
Cart
  • No products in the cart.